Vita da Carlo | Italy for Movies
cineturismo, location, cinema, turismo, film tourism, movie tour, Vita da Carlo, Carlo Verdone, Sindaco di Roma, Verdone Sindaco, Verdone Sindaco di Roma, Roma, Rome,

Vita da Carlo

Genere

Serie tv - 10 episodi

Cast

Carlo Verdone, Max Tortora, Monica Guerritore, Anita Caprioli, Filippo Contri, Antonio Bannò, Caterina De Angelis, Stefano Ambrogli, Andrea Pennacchi, Alessandro Haber, Maria Paiato, Claudia Potenza, Giada Benedetti

Regia

Carlo Verdone, Arnaldo Catinari

Vita da Carlo

Genere

Serie tv - 10 episodi

Cast

Carlo Verdone, Max Tortora, Monica Guerritore, Anita Caprioli, Filippo Contri, Antonio Bannò, Cateri

Regia

Carlo Verdone, Arnaldo Catinari
Salva
Condividi

I luoghi

La ricostruzione della casa di Carlo.
Il panorama alle spasse di Verdone e Bannò è una proiezione

In Vita da Carlo realtà e finzione che raccontano il quotidiano di Carlo Verdone finiscono per intrecciarsi e confondersi. La vita privata e quella pubblica dell’attore si svolgono principalmente a Roma, città in cui è nato ed ha ambientato la maggior parte dei suoi film, e che finisce per essere, assieme a lui protagonista della serie, con tutte le sue contraddizioni tra eterna bellezza e problemi irrisolti.

La vita privata si svolge principalmente nel suo appartamento: lo scenografo Giuliano Pannuti l’ha ricostruito presso i Videa studios ispirandosi, per
l’arredamento, alle due case di città e di campagna in cui si divide l’attore. La fittizia abitazione si troverebbe nel quartiere Monteverde, a Roma Nord: una palazzina d’epoca dei primi del Novecento abbastanza vicina alla vera casa di Carlo ne ha fornito gli esterni. Nella palazzina si trova anche la terrazza condominiale in cui Carlo ama passare il tempo e su cui si accampa Chicco (Antonio Bannò) l’ex fidanzato un po’ invadente di sua figlia Maddalena (Caterina De Angelis). La vista dalla terrazza, da cui sono state fatte le riprese inserite nelle proiezioni del panorama mozzafiato che si godrebbe dalla finta casa di Carlo, sarebbe molto simile a quella della sua casa reale.

Nel primo episodio Carlo e l’amico Max Tortora stanno parlando del calo del desiderio di quest’ultimo mentre passeggiano in vicolo del Leopardo a Trastevere e ne notano la sporcizia. Si stanno dirigendo verso piazza della Scala dove si trova la storica farmacia Santa Maria della Scala, location che torna più volte nei vari episodi.

Passeggiata del Gianicolo.
Carlo incontra Alessandro Haber 

Nel secondo episodio Carlo e Max si stanno dirigendo ad un funerale ma il tragitto è bloccato da alcuni lavori. Qua Carlo viene convinto da alcuni fan invadenti a scendere dalla macchina per alcuni selfie: siamo in via Garibaldi all’altezza della Fontana dell’Acqua Paola, meglio conosciuta come il Fontanone del Gianicolo. La scena del funerale si svolge sul sagrato della Chiesa di Santa Caterina ai Funari, nel rione Sant’Angelo. Di notte Carlo, colto da insonnia, esce e si reca alla passeggiata del Gianicolo dove, affacciato dal muro dove sono incisi gli articoli della Costituzione della Repubblica Romana, di fronte ad una delle più belle viste su Roma, ha una surreale conversazione con Alessandro Haber.

La mostra fotografica “Self-portraits” di Antonello Venditti, nel terzo episodio, viene allestita nel cortile di Palazzo Altemps, una delle sedi del Museo nazionale romano. Poco dopo, nei pressi del Foro Romano, Carlo incontra Annalisa (Anita Caprioli) l’amica farmacista che sta pranzando in piazza della Consolazione e lo invita a sedersi con lei: alle spalle della donna si trova la Chiesa di Santa Maria della Consolazione. Nella scena successiva Carlo è a pochi passi di distanza mentre parla a telefono con la sua assistente: sta percorrendo via di San Giovanni Decollato, lasciandosi alle spalle l’omonima chiesa e passando accanto all’ingresso della Chiesa di Sant'Eligio dei Ferrari.

Nel quarto episodio Carlo e Max vivono una piccola disavventura con l’autista spericolato che dovrebbe condurli allo stadio che, un po’ su di giri e incalzato dalla fretta dei suoi clienti vip, percorre un lungo tratto in retromarcia per poi cimentarsi in una pericolosa inversione a U all’altezza di via Giacomo Medici, non distante dal Gianicolo, per guidare contromano a tutta velocità e finire la corsa contro dei cassonetti. Così al posto dello stadio i tre finiscono all’ospedale San Filippo Neri: gli interni dell’ospedale, in cui Carlo e Max stanno ascoltando la partita alla radio sono tuttavia quelli più scenografici del Carlo Forlanini, la cui struttura, situata sempre nel quartiere Gianicolense, è stata attiva dal 1920 al 2015.

Nel quinto episodio finalmente Carlo e Annalisa hanno un appuntamento, ma l’imprevisto è dietro l’angolo e la coppia si ritrova ad accompagnare una ragazzina in cerca di una farmacia notturna: lo scenario stavolta è quello del quartiere Eur, dove si fa in tempo a intravedere un suggestivo fotogramma del Palazzo della Civiltà Italiana (il cosiddetto Colosseo Quadrato) la cui mole squadrata illuminata si riflette nella fontana antistante, mentre l’automobile di Carlo sta percorrendo piazzale Konrad Adenauer verso viale Civiltà del Lavoro, dove, sotto i portici squadrati della tipica architettura del quartiere, si troverebbe la farmacia. La ragazza si fa infine accompagnare ai piedi monumento a Garibaldi al Gianicolo, dove l’aspetta il suo fidanzato mentre la serata di Carlo e Annalisa finisce sul ciglio del fontanone a mangiare un panino preso ad un chioschetto vicino. L’episodio si chiude proprio sull’affaccio della fontana, dove Carlo si ferma a riflettere mentre fuma una sigaretta.

I luoghi

La ricostruzione della casa di Carlo.
Il panorama alle spasse di Verdone e Bannò è una proiezione

In Vita da Carlo realtà e finzione che raccontano il quotidiano di Carlo Verdone finiscono per intrecciarsi e confondersi. La vita privata e quella pubblica dell’attore si svolgono principalmente a Roma, città in cui è nato ed ha ambientato la maggior parte dei suoi film, e che finisce per essere, assieme a lui protagonista della serie, con tutte le sue contraddizioni tra eterna bellezza e problemi irrisolti.

La vita privata si svolge principalmente nel suo appartamento: lo scenografo Giuliano Pannuti l’ha ricostruito presso i Videa studios ispirandosi, per
l’arredamento, alle due case di città e di campagna in cui si divide l’attore. La fittizia abitazione si troverebbe nel quartiere Monteverde, a Roma Nord: una palazzina d’epoca dei primi del Novecento abbastanza vicina alla vera casa di Carlo ne ha fornito gli esterni. Nella palazzina si trova anche la terrazza condominiale in cui Carlo ama passare il tempo e su cui si accampa Chicco (Antonio Bannò) l’ex fidanzato un po’ invadente di sua figlia Maddalena (Caterina De Angelis). La vista dalla terrazza, da cui sono state fatte le riprese inserite nelle proiezioni del panorama mozzafiato che si godrebbe dalla finta casa di Carlo, sarebbe molto simile a quella della sua casa reale.

Nel primo episodio Carlo e l’amico Max Tortora stanno parlando del calo del desiderio di quest’ultimo mentre passeggiano in vicolo del Leopardo a Trastevere e ne notano la sporcizia. Si stanno dirigendo verso piazza della Scala dove si trova la storica farmacia Santa Maria della Scala, location che torna più volte nei vari episodi.

Passeggiata del Gianicolo.
Carlo incontra Alessandro Haber 

Nel secondo episodio Carlo e Max si stanno dirigendo ad un funerale ma il tragitto è bloccato da alcuni lavori. Qua Carlo viene convinto da alcuni fan invadenti a scendere dalla macchina per alcuni selfie: siamo in via Garibaldi all’altezza della Fontana dell’Acqua Paola, meglio conosciuta come il Fontanone del Gianicolo. La scena del funerale si svolge sul sagrato della Chiesa di Santa Caterina ai Funari, nel rione Sant’Angelo. Di notte Carlo, colto da insonnia, esce e si reca alla passeggiata del Gianicolo dove, affacciato dal muro dove sono incisi gli articoli della Costituzione della Repubblica Romana, di fronte ad una delle più belle viste su Roma, ha una surreale conversazione con Alessandro Haber.

La mostra fotografica “Self-portraits” di Antonello Venditti, nel terzo episodio, viene allestita nel cortile di Palazzo Altemps, una delle sedi del Museo nazionale romano. Poco dopo, nei pressi del Foro Romano, Carlo incontra Annalisa (Anita Caprioli) l’amica farmacista che sta pranzando in piazza della Consolazione e lo invita a sedersi con lei: alle spalle della donna si trova la Chiesa di Santa Maria della Consolazione. Nella scena successiva Carlo è a pochi passi di distanza mentre parla a telefono con la sua assistente: sta percorrendo via di San Giovanni Decollato, lasciandosi alle spalle l’omonima chiesa e passando accanto all’ingresso della Chiesa di Sant'Eligio dei Ferrari.

Nel quarto episodio Carlo e Max vivono una piccola disavventura con l’autista spericolato che dovrebbe condurli allo stadio che, un po’ su di giri e incalzato dalla fretta dei suoi clienti vip, percorre un lungo tratto in retromarcia per poi cimentarsi in una pericolosa inversione a U all’altezza di via Giacomo Medici, non distante dal Gianicolo, per guidare contromano a tutta velocità e finire la corsa contro dei cassonetti. Così al posto dello stadio i tre finiscono all’ospedale San Filippo Neri: gli interni dell’ospedale, in cui Carlo e Max stanno ascoltando la partita alla radio sono tuttavia quelli più scenografici del Carlo Forlanini, la cui struttura, situata sempre nel quartiere Gianicolense, è stata attiva dal 1920 al 2015.

Nel quinto episodio finalmente Carlo e Annalisa hanno un appuntamento, ma l’imprevisto è dietro l’angolo e la coppia si ritrova ad accompagnare una ragazzina in cerca di una farmacia notturna: lo scenario stavolta è quello del quartiere Eur, dove si fa in tempo a intravedere un suggestivo fotogramma del Palazzo della Civiltà Italiana (il cosiddetto Colosseo Quadrato) la cui mole squadrata illuminata si riflette nella fontana antistante, mentre l’automobile di Carlo sta percorrendo piazzale Konrad Adenauer verso viale Civiltà del Lavoro, dove, sotto i portici squadrati della tipica architettura del quartiere, si troverebbe la farmacia. La ragazza si fa infine accompagnare ai piedi monumento a Garibaldi al Gianicolo, dove l’aspetta il suo fidanzato mentre la serata di Carlo e Annalisa finisce sul ciglio del fontanone a mangiare un panino preso ad un chioschetto vicino. L’episodio si chiude proprio sull’affaccio della fontana, dove Carlo si ferma a riflettere mentre fuma una sigaretta.

Sfoglia la gallery

Scheda tecnica

Genere
Serie tv - 10 episodi
Regia
Carlo Verdone, Arnaldo Catinari
Cast
Carlo Verdone, Max Tortora, Monica Guerritore, Anita Caprioli, Filippo Contri, Antonio Bannò, Caterina De Angelis, Stefano Ambrogli, Andrea Pennacchi, Alessandro Haber, Maria Paiato, Claudia Potenza, Giada Benedetti
Paese di produzione
Italia
Anno
2021
Produzione

Filmauro, Amazon Studios

Trama

L'immagine pubblica di Carlo è quella di un uomo generoso e sempre disponibile: non si nega mai a chi gli chiede selfie o autografi. Il prezzo di questa costante ribalta è un privato estremamente frugale, scandito da ritmi sempre uguali. La sua vita prende una piega surreale quando gli arriva la proposta di candidarsi a sindaco di Roma.

Le location

Fontanone del Gianicolo
Regione: Lazio Tipologia: Fontana Territorio: centro storico, città

Scopri le opere girate negli stessi luoghi

Tutte le opere
Che bella giornata
Film commedia
Regia: Gennaro Nunziante
È arrivata la felicità
Serie tv – 24 episodi
Regia: Riccardo Milani, Francesco Vicario
La grande bellezza
Film drammatico 
Regia: Paolo Sorrentino
Quo vado?
Film commedia
Regia: Gennaro Nunziante

News correlate

Tutte le news