ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator Allacciate le cinture | Italy for Movies
cineturismo, location, cinema, turismo, film tourism, movie tour, Allacciate le cinture, Fasten Your Seatbelts, Ozpetek, Kasia Smutniak, Francesco Arca, Salento, Lecce, piazza Sant'Oronzo, piazza Mazzini, fontana della vita, fountain of Life, Obelisco, obelisk, porta Napoli, Piazzetta Carducci, piazza Carducci, Giosuè Carducci, Torre Guaceto, riserva wwf, nature reserve, Puglia, Apulia

Allacciate le cinture

Genere

Film drammatico

Cast

Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Carolina Crescentini, Paola Minaccioni, Elena Sofia Ricci, Francesco Scianna, Carla Signoris, Luisa Ranieri, Giulia Michelini

Regia

Ferzan Ozpetek

Allacciate le cinture

Genere

Film drammatico

Cast

Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Carolina Crescentini, Paola Minaccioni, Elena So

Regia

Ferzan Ozpetek
Salva
Condividi

I luoghi

È alla pensilina della fermata del tram, dove un gruppo di passanti si è radunato per ripararsi dalla pioggia, che Elena (Kasia Smutniak) conosce Antonio (Francesco Arca). Nel corso del film il centro storico di Lecce scopre i propri vicoli mentre i personaggi lo percorrono a piedi o in bicicletta. Elena e l’amico fraterno Fabio (Filippo Scicchitano) lavorano al bar Tarantola, uno dei tanti locali che, modificato il nome, popolano realmente piazzetta Carducci e le vie limitrofe, ma coltivano assieme il sogno di aprire un’attività tutta loro. L’occasione arriva quando riescono a rilevare una vecchia stazione di benzina da trasformare in un pub che si chiamerà Il Benzinaio. Si trova in viale dell’Università, nei pressi di Porta Napoli, proprio di fronte all’obelisco realizzato nel 1822 dallo scultore Vito Carluccio in onore alla visita in città di Ferdinando I di Borbone. Alle spalle dei protagonisti che sognano il loro futuro la cupola maiolicata della Chiesa di Santa Maria della Porta (o di San Luigi). Quando Elena scopre di essere malata si siede a riflettere nei giardinetti di piazza Mazzini, mentre, simbolicamente, osserva gli zampilli scenografici della fontana della vita. Quando decide di scappare dall’ospedale, attraversa in automobile piazza San’Oronzo, mentre la macchina da presa si sofferma sul seicentesco Palazzo del Seggio, comunemente chiamato il Sedile.

Il mare ha un ruolo fondamentale nel film: la passione tra Elena e Antonio scoppia impetuosa, lontano dagli occhi di amici e fidanzati, nella riserva naturale di Torre Guaceto (BR). Anni dopo, i due, sposati, sono ancora in spiaggia, ad osservare il mare, questa volta nella marina di Melendugno (LE), in località San Foca.

I luoghi

È alla pensilina della fermata del tram, dove un gruppo di passanti si è radunato per ripararsi dalla pioggia, che Elena (Kasia Smutniak) conosce Antonio (Francesco Arca). Nel corso del film il centro storico di Lecce scopre i propri vicoli mentre i personaggi lo percorrono a piedi o in bicicletta. Elena e l’amico fraterno Fabio (Filippo Scicchitano) lavorano al bar Tarantola, uno dei tanti locali che, modificato il nome, popolano realmente piazzetta Carducci e le vie limitrofe, ma coltivano assieme il sogno di aprire un’attività tutta loro. L’occasione arriva quando riescono a rilevare una vecchia stazione di benzina da trasformare in un pub che si chiamerà Il Benzinaio. Si trova in viale dell’Università, nei pressi di Porta Napoli, proprio di fronte all’obelisco realizzato nel 1822 dallo scultore Vito Carluccio in onore alla visita in città di Ferdinando I di Borbone. Alle spalle dei protagonisti che sognano il loro futuro la cupola maiolicata della Chiesa di Santa Maria della Porta (o di San Luigi). Quando Elena scopre di essere malata si siede a riflettere nei giardinetti di piazza Mazzini, mentre, simbolicamente, osserva gli zampilli scenografici della fontana della vita. Quando decide di scappare dall’ospedale, attraversa in automobile piazza San’Oronzo, mentre la macchina da presa si sofferma sul seicentesco Palazzo del Seggio, comunemente chiamato il Sedile.

Il mare ha un ruolo fondamentale nel film: la passione tra Elena e Antonio scoppia impetuosa, lontano dagli occhi di amici e fidanzati, nella riserva naturale di Torre Guaceto (BR). Anni dopo, i due, sposati, sono ancora in spiaggia, ad osservare il mare, questa volta nella marina di Melendugno (LE), in località San Foca.

Sfoglia la gallery

Scheda tecnica

Genere
Film drammatico
Regia
Ferzan Ozpetek
Cast
Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Carolina Crescentini, Paola Minaccioni, Elena Sofia Ricci, Francesco Scianna, Carla Signoris, Luisa Ranieri, Giulia Michelini
Paese di produzione
Italia
Anno
2013
Produzione

R&C Produzioni, Faros Film, Rai Cinema

Premi
Nastro d'argento 2013: Migliore attrice protagonista a Kasia Smutniak – Migliore attrice non protagonista a Paola Minaccioni – Miglior casting director a Pino Pellegrino
Trama

Elena e Antonio, diversissimi tra loro come carattere e stile di vita, sono travolti da una irresistibile attrazione. Una storia d’amore turbolenta non sarà l’unico ostacolo che la vita porrà sulla strada di Elena.

Le location

Lecce
Regione: Puglia Tipologia: Città Territorio: centro storico, pianura
Torre Guaceto
Regione: Puglia Tipologia: Parchi naturali Territorio: mare
Savigliano
Regione: Piemonte Tipologia: Città Territorio: paese

Scopri le opere girate negli stessi luoghi

Tutte le opere
007: Quantum of Solace (Game)
Azione / Sparatutto in prima persona
Addio giovinezza
Film commedia
Regia: Ferdinando Maria Poggioli
Alpha Protocol (Game)

Gioco di ruolo / Azione

Amanti
Film drammatico
Regia: Vittorio De Sica
Fino all'ultimo battito
Serie tv – 12 episodi
Regia: Cinzia Th. Torrini
Il grande botto
Film commedia
Regia: Leone Pompucci
Mine vaganti
Film commedia
Regia: Ferzan Ozpetek
Tolo Tolo
Film commedia
Regia: Luca Medici

News correlate

Tutte le news