Bando per il sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive destinato ad imprese con sede in Emilia-Romagna | Italy for Movies
Regionale e Facilities

Bando per il sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive destinato ad imprese con sede in Emilia-Romagna

Scadenza sessioni:

  • 15.03.2021 Chiuso
  • 31.07.2021
Salva
Condividi

Descrizione

Il contributo della Regione Emilia-Romagna ha come finalità lo sviluppo economico, occupazionale culturale e turistico del territorio.
Si rivolge a imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva con sede in regione.
L’impresa beneficiaria del contributo può essere o produttore unico o coproduttore con quota di maggioranza o produttore esecutivo.
I progetti ammissibili mirano alla produzione (pre-produzione, riprese/lavorazione, post-produzione) di lungometraggi, opere televisive, opere web, documentari e cortometraggi.

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo per ognuna delle due sessioni di valutazione previste per il 2021.

Contatti dell'ente

Link al bando Stampa scheda

Scheda tecnica

Produzione

  • Film italiano o coproduzione

Canale di distribuzione

  • Cinema
  • Televisione
  • Web

Fase filiera interessata

  • Produzione

Budget

  • €600.000 (€350.000 I sessione – €250.000 II sessione)

Valutazione

  • automatica

Prodotti eleggibili

  • Lungometraggio
  • Cortometraggio
  • Fiction TV
  • Documentario
  • Animazione
  • Prodotto web

Beneficiari

  • Società di produzione italiana
  • Società di produzione esecutiva italiana
  • Società di produzione con sede legale in Emilia-Romagna

Contributo massimo

Opere cinematografiche e televisive: €150.000
Documentari: €50.000
Opere web e cortometraggi: €25.000

Quota massima sui costi

Tra il 30% e il 60% delle spese ammissibili

Tipologia contributo

  • Fondo perduto

Requisiti

  • Obbligo di denuncia di inizio lavorazione

I beneficiari devono avere sede legale (o operativa da almeno 12 mesi) in Emilia-Romagna e trovarsi in una delle seguenti posizioni:

  • essere produttori unici
  • essere coproduttori con quota di maggioranza del progetto
  • in caso di coproduzioni con quote di pari valore, produttori designati come delegati dai partner
  • figurare come produttore esecutivo del progetto: tale requisito deve risultare dal contratto, deal memo o lettera di impegno con il produttore principale allegato alla domanda; Il produttore esecutivo deve comunque presentare alla Regione, entro 60 giorni dalla data stabilita come termine ultimo per la presentazione della domanda, il contratto sottoscritto tra le parti.

I progetti ammissibili dovranno soddisfare uno dei seguenti criteri:

  • realizzare sul territorio dell'Emilia-Romagna almeno il 30% dei giorni di ripresa totali; 
  • sostenere sul territorio dell'Emilia-Romagna almeno il 30% dei costi "sotto la linea" preventivati.

Per i documentari oggetto di coproduzione internazionale la percentuale della spesa sul territorio può essere ridotta al 20%.

Non sono ammessi progetti con costi ammissibili inferiori a €15.000.

Erogazione

Il contributo concesso sarà erogato dalla Regione, su espressa richiesta del soggetto beneficiario, con la seguente modalità:

a) una prima quota (massimo 80%) in relazione ad un primo stato di avanzamento delle attività realizzate alla data del 31/12/2021, supportato da apposita relazione e attestazione delle spese sostenute. Tale richiesta dovrà pervenire alla Regione entro il 31/01/2022;

b) il saldo ad ultimazione del progetto e dietro presentazione dell’apposita documentazione di rendicontazione finale, da far pervenire entro 30 giorni dal completamento del progetto.

Nel caso in cui il progetto sia realizzato entro il 31/12/2021 e rendicontato interamente entro il 31/01/2022 si provvederà a liquidare l’intero contributo in un’unica soluzione.

    Note

    Le attività sul territorio regionale devono avere inizio successivamente alla data di presentazione della domanda di contributo e e comunque entro il 2021.


    Cronoprogramma delle attività:

    • i progetti presentati nella prima sessione dovranno prevedere un minimo dell’80% di attività da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2020;
    • i progetti presentati nella seconda sessione dovranno prevedere un minimo del 60% di attività da realizzare sul territorio regionale nel corso del 2020.

    Consegna dell’opera audiovisiva entro il 31/12/2022 (salvo concessione di proroghe motivate).

    Bandi in evidenza

    Tutti i bandi

    News correlate

    Tutte le news